Milano Music Week 2020 - Dj Set





Nella settimana dal 16 al 22 Novembre 2020 la Milano Music Week 2020 è stata la protagonista per molti musicisti e addetti al settore, vista la situazione si è svolta totalmente in streaming con panel e conferenze di vario tipo e con varie argomentazioni.






Oltre a conferenze e meeting vari la vera protagonista è la musica, e in visione più generale il mercato musicale, che, in questo periodo di (grave) crisi, ha bisogno di un necessario rilancio riportando al pubblico la musica anche attraverso nuove forme di fruizione.


E’ stato leggendo il comunicato stampa dell’evento che mi è venuta in mente l’idea di proporre, anche nel mio piccolo, un contributo che potesse aiutare questo rilancio della musica verso il pubblico: Ecco che è nata l’idea del dj set che avete visto e ascoltato venerdì 16 Novembre.

Fino a qui voi direte: “tutto nella norma”, visto che di dirette streaming di Dj Set YouTube, Twitch e Facebook sono piene.

Ciò che vorrei portarvi in questo articolo è quello che ho pensato personalmente prima di mettermi fisicamente dietro la consolle e fare la performance.


Vediamo per gradi quelle che sono state le evoluzioni:


Come ogni selezione musicale che elaboro per qualsiasi evento, non preferisco avere una playlist determinata ancora prima di iniziare a suonare, quindi per questa ragione sono solito fare una selezione di brani e porli in una cartella, solo nel momento in cui inizio a suonare vado a determinare l’ordine di esecuzione.

In questo caso ho deciso di basare la mia selezione di brani in base:


- In primo luogo sono andato a riflettere sul concetto, sempre più attuale, di “innovazione”.

Innovazione sia nella comunicazione che si riscontra nella scelta del dj set stesso in streaming, e innovazione musicale; nonostante il blocco degli eventi dal vivo artisti e produttori hanno continuato a rilasciare brani. L’innovazione musicale la si ritrova nella particolare scelta sonora che la maggior parte delle tracce condividono.


- Il secondo punto che sono andato a determinare è una assenza di un genere portante e comune durante tutta la performance. Infatti ascoltandolo non si ha l’impressione di essere “legati” a un singolo genere musicale: si spazia tra Electronic Dance Music, Techno e Progressive House.

- Ultimo elemento, prettamente musicale, che ho voluto inserire, è relativo all’importanza dello sviluppo melodico del brano. Questo elemento si va a contrapporre nella playlist, non in modo alternato, al primo concetto di innovazione. Infatti dove non vi è la componente innovativa nei suoni, l’elemento che salta subito all’orecchio è la struttura melodica del brano.


A questo punto ho iniziato a fare una selezione di brani con queste caratteristiche all’interno della mia collezione musicale, e accorgendomi che i brani i quali rispondevano a queste mie esigenze poste sopra, presentavano un altro tipo di problema che ho dovuto risolvere per ottenere un ascolto di più persone possibili.


Arrivato a questo punto si è prospettato un problema a cui volevo assolutamente rimediare.

Il problema che mi si è posto è relativo al fatto che queste tracce sono di vario genere si, ma per l’ideologia comune vengono “etichettate” come musica da clubbing (quasi underground) e quindi distanti da quello che è l’ascolto radiofonico o anche, nelle playlist generate automaticamente dagli ormai sviluppatissimi servizi di streaming.


Da questa nuova esigenza, definiamola “di correzione”, per rendere la selezione musicale quindi più coinvolgente, la scelta su cosa utilizzare è ricaduta sulla mia scelta tecnica preferita, ovvero quella di creare dal vivo dei mashup (composizione realizzata unendo fra di loro due o più brani preregistrati).

In questo caso specifico sono andato ad “aggiungere” delle parti vocali di altre canzoni che rendessero più coinvolgente la selezione musicale.

A questi mashup dal vivo si aggiungono anche una serie di altri miei mashup realizzati durante questi mesi di lockdown e mai suonati prima d’ora, quindi usati in esclusiva per questo Dj Set.


Questo articolo è nato dalla voglia di condividere quella che è la mia esperienza all'interno del mondo del Djing.

Prendo anche questa esperienza per rispondere alla domanda che mi sento chiedere molto spesso quando suono o a fine serata, ovvero "Ma la musica che metti come la scegli?" oppure "Ma hai già tutte le canzoni preparate?". Ecco con questo articolo spero di essere stato esaustivo nel condividere con voi quello che è il mio punto di vista per la preparazione di un Dj Set.


In ultimo, condivido di seguito il video completo della selezione musicale.









11 visualizzazioni